Il Pianeta Verde di Amelia compie un anno!

Abbiamo appena (21/5) compiuto un anno!

Un anno fa, riflettendo sullo stato pietoso del pianeta, aiutati anche dalla visione del film Il Pianeta Verde, siamo giunti ad una conclusione: possiamo fare finta di niente anche se nel mondo regna la disuguaglianza più assoluta, miliardi di persone vivono nella miseria, muoino per fame o per malattie curabili con pochi euro, lo sfruttamento dell’ambiente ci sta portando velocemente alla catastrofe. Lo fanno in tanti,  ignorando le guerre e lo scempio dell’ambiente.

Oppure possiamo fare qualcosa per cambiare.

Siamo ancora pochi, ma non così pochi.  Se tutti quelli che riescono a capire ( al di sopra del frastuono delle televisioni )  a che punto siamo arrivati decidono di fare qualcosa, di essere coerenti e cambiare stile di vita, possiamo fare la differenza.

Smettiamo di comprare i prodotti di multinazionali assassine e devastatrici dell’ambiente, orientiamo i nostri consumi verso prodotti equo-solidali e biologici, che non inquinano. Riduciamo i consumi di energia ed utilizziamo (se possibile) le energie rinnovabili.  Ricicliamo e riutilizziamo il più possibile, praticando il libero scambio. Ci sono alternative ecologiche e sostenibili per tutto, e la crescita della nostra consapevolezza le rende sempre più efficaci ed economiche.  Cambiare stile di vita si può e il Pianeta Verde è nato per rendere più facile a tutti (anche a noi) di ridurre la propria impronta ecologica.