Detersivi ecologici alla spina

I detersivi industriali contengono sostanze tossiche e circa il 2% di polifosfati che contribuiscono all’eutrofizzazione delle acque, vi ricordate le alghe che producono le schiume nel mare? Inoltre vengono venduti già diluiti in bottiglie di plastica che si potrebbero riciclare, peccato che la metà finisca nella spazzatura comune.

Acquistare gli stessi prodotti tossici alla spina risolve il problema del consumo di plastica, ma non può essere considerata una pratica “ecologica”, anche se  questi detersivi si spacciano per “ecologici”.

I detersivi che distribuiamo ( per piatti, pavimenti e bucato a mano e in lavatrice) sono prodotti dalla Safylla con olii vegetali e tensioattivi biologici estratti da piante tropicali coltivate da cooperative  (in Brasile e in India) e commercializzate dal Commercio Equo e Solidale. Inoltre sono molto concentrati, vanno diluiti in seguito, in modo che comprate detersivo e non acqua e si diminuiscono le emissioni derivanti dal trasporto dei contenitori.

Per chi vuole provare, ma noi le usiamo e funzionano davvero, ci sono le noci del sapone, frutti di una pianta indiana che contengono saponina e possono essere utilizzate per la lavatrice ( ma anche si può autoprodurre sapone per altri impieghi). Le noci del sapone sono un’alternativa ancora più ecologica (ed economica!) ai detersivi di sintesi. Anche le noci del sapone sono un prodotto commercializzato dal commercio equo e solidale

 

2 risposte a “Detersivi ecologici alla spina”

  1. ciao, io ho l’ecologia molto nel cuore pero’ i detersivi ecologici, quelli veri di cui parli, non li ho ancora visti nel commercio. Mi sapresti indicare dove si comprano? Grazie:) Lina

  2. i detersivi della Limpha sono in vendita, oltre che al Pianeta Verde, nei negozi del commercio equo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *